Site Requires Javascript - turn on javascript!

5 tipi di persone che incontrerai in ostello

5 tipi di persone che incontrerai in ostello

Sono tutti bravi ragazzi. 


Di Jess Wilkinson e YHA

Esistono persone che quando sentono la parola "viaggio" se la tirano con la cantilena del "lusso", "servizio in camera", "parcheggiatori", "niente cimici dei letti" e a queste persone diciamo FATELA FINITA! … Tranne per la parte sulle cimici e su quello, sia chiaro, siamo d'accordo con loro, eh?

Meno male però che ci sono persone come te, pronto all'avventura, aperto a nuove culture ed esperienze, pronto ad abbracciare tutto ciò che è diverso. Giusto? Non farti impressionare da quanto bene ti conosciamo. Lasciati andare e segui il flusso.

Viaggiare zaino in spalla per ostelli è la tua vita. E tutti gli ostelli hanno la loro personalità e aspetti curiosi, come i nomadi moderni che li frequentano. Con l'aiuto dei nostri amici del YHA, abbiamo stilato il profilo della personalità (roba imparata a forza di vedere puntate di Law and Order) per 5 tipologie di persone che incontrerete in un ostello.


1. Lo Scroccone Seriale

La maggior parte delle persone scelgono di pernottare in ostello per risparmiare, ma sul risparmio, lo Scroccone Seriale gioca in un campionato a parte. Lo troverai assorto davanti al tabellone delle attività gratuite, a rovistare fra gli oggetti smarriti per un nuovo paio di occhiali e a riempirsi tutte le tasche dei pantaloni di cornetti e filoncini di pane al buffet della colazione. Sul perché si ostinano a indossare pantaloni con i tasconi nel 2017, beh, quello è un altro discorso.


2. Il Musicologo

L'ostello non sarebbe tale senza la sua presenza. Perché può sempre regalarti la sua versione acustica di Wonderwall e lo puoi sfruttare come guida per i migliori concerti in città. Marcalo stretto e ti ricompenserà con una vacanza tutta birra economica e musica da paura.


3. Il Lunga Sosta

Che siano benedetti i Lunga Sosta. Arrivati in Australia e incapaci di lasciarla. L'esemplare-tipo sa a memoria i nomi di tutto lo staff ed è felice di farti da cicerone all'interno della struttura dove praticamente fa parte della tappezzeria. Potrebbe facilmente essere stata la persona che ti ha confuso le idee al tuo arrivo dandoti il benvenuto in ostello. La sua utilità è nella conoscenza approfondita sugli hamburger più buoni, le birrerie più economiche e le cose più fighe da fare nei dintorni. Probabilmente non lo vedrai mai lasciare l'ostello.


4. Il Blogger di Viaggio

In qualche modo questa persona è riuscita a trasformare la sua passione per i viaggi in un lavoro. Lo sappiamo. Avresti voglia di odiarlo perché sta vivendo un sogno ad occhi aperti mentre tu ancora non sai cosa farai da grande. Fa niente. Lascia perdere. Se è per aggiornare un blog, scattare fotografie o fare il "guru" dei social, il Blogger di Viaggio si guadagna da vivere viaggiando. Già, per loro è un LAVORO. Ragazzi, le nostre congratulazioni. Avete trovato la chiave per la felicità.


5. L'Amicone

Le esperienze che le persone provano durante un viaggio sono quelle che le legano indissolubilmente fra di loro. Forse è quella sensazione di avventura nell'aria, quel sentirsi lontani dalla nostra "comfort zone" o il fatto di dormire ogni notte a pochi metri da loro e sentirsi il loro respiro addosso che dopo tutto non è poi tanto male. Ma alla fine, in ogni ostello ci sarà una persona con cui riuscirai a legare in particolare. Stringila a te. Apprezzala per quello che è. Sarà un ricordo indelebile. 

La versione originale di questo articolo puoi leggerla su YHA

STORIE PIÙ POPOLARI

INFORMAZIONI SUL VISTO