Site Requires Javascript - turn on javascript!
In Australia crescono circa 27.700 specie di piante, compresi fossili viventi come le palme cicadi, la xantorrea e meravigliosi fiori selvatici come i waratah, i piselli di deserto dello Sturt, le banksie e le zampe di canguro.

Inoltre abbiamo circa 2.800 specie di eucalipto (albero della gomma) e 1.000 specie di acacia che qui viene chiamata "wattle". L'acacia dorata è l'emblema floreale dell'Australia. Gli eucalipti costituiscono circa l'80 percento delle nostre foreste. Acacie, melaleuca (albero del tè), casuarine, callitris (cipressi neri), mangrovie e foreste pluviali costituiscono il restante 20 percento.

Deep Glen Bay, Tasman National Park, TAS © Tourism Tasmania

Deep Glen Bay, Tasman National Park, TAS

Foreste

Gli alberi più alti dell'Australia crescono nella parte sud-occidentale dello stato di Western Australia, nella Valley of the Giants. Qui puoi trovare giant tuart, karri e i jarrah rossi, che vivono fino a 500 anni. Il Bibbulmun Track, lungo 1.000 chilometri, attraversa una gran varietà di foreste di jarrah, marri, wandoo, karri e tingle oltre ad acquitrini di importanza internazionale.

Nella foresta pluviale tipica dei climi freschi e temperati che si trova in Tasmania ed è Patrimonio dell'umanità crescono alcuni fra gli alberi più vecchi del pianeta, come il raro pino Huon.

Il maestoso pino Wollemi ci riporta a un paesaggio vecchio 200 milioni di anni, quando l'Australia, la Nuova Zelanda e l'Antartide erano uniti in un supercontinente, il Gondwana. Ritenuto estinto per milioni di anni, è stato riscoperto da un "bush walker" nel 1994. Meno di 100 alberi crescono nella natura selvaggia delle gole della foresta pluviale delle Greater Blue Mountains.

Blue Gum, Hobart, TAS © Tourism Tasmania.

Blue Gum, Hobart, TAS

Eucalipto

L'albero della gomma (eucalipto) è l'albero più comunemente associato all'Australia. Cresce in ambienti diversi, dalle aree subalpine fino alle umide foreste della costa, nelle terre paludose temperate e nelle aride zone dell'entroterra. Nelle Greater Blue Mountains si trova la più vasta varietà di specie di eucalipto del pianeta. Le Blue Mountains infatti prendono il loro nome dallo scintillante riflesso blu che si disperde nell'aria dall'olio degli alberi. Sulle Alpi Australiane, magnifici alberi della gomma color rosso e argento spiccano in un paesaggio innevato. Sui Flinders Ranges in South Australia, antichi alberi della gomma fluviali crescono nel letto di torrenti prosciugati. I koala si nutrono esclusivamente di alcune specie di eucalipto.

Daintree Rainforest, QLD. © Tourism and Events Queensland

Daintree Rainforest, QLD

Foreste pluviali

Un tempo, le foreste pluviali coprivano gran parte delle aree meridionali del supercontinente Gondwana; in queste foreste crescono piante primitive che discendono direttamente da quelle di 100 milioni di anni fa. Le foreste pluviali Australiane si estendono in tutto il paese e in ogni tipo di clima. La Daintree Rainforest, nel Queensland settentrionale, è la foresta tropicale più antica della terra con i suoi 135 milioni di anni. Qui puoi ammirare 13 diversi tipi di foresta pluviale. Le foreste pluviali del Gondwana nel Queensland sud-orientale e nella parte settentrionale del New South Wales includono le aree più vaste del mondo di foreste pluviali subtropicali, oltre alla foresta pluviale dei climi freschi e temperati. Sacche di foresta pluviale arida sono tipiche della regione di Kimberley in Western Australia. Nel Kakadu National Park scoprirai zone di foresta pluviale monsonica e gole coperte di lussureggianti felci negli Otway Ranges, nello stato di Victoria.

Yellow Water, Kakadu National Park, NT

Yellow Water, Kakadu National Park, NT

Zone umide

Le zone umide attirano grandi stormi di uccelli migratori nel Kakadu National Park, nel Croajingolong National Park (inserito dall'UNESCO nell'elenco del World Biosphere Reserve) e nella Nadgee Nature Reserve, nella parte sud-orientale dell'Australia. L'Australia è stata uno dei primi paesi a firmare la Convenzione di Ramsar relativa alle zone umide di importanza internazionale e la Cobourg Peninsula nel Northern Territory è stata il primo sito del mondo a essere inserito in questo elenco, nel 1974. Attualmente, in Australia ben 65 siti fanno parte della convenzione Ramsar, per un totale di 8 milioni di ettari.

Wildflowers, Australia's Coral Coast, WA

Wildflowers, Australia's Coral Coast, WA

Fiori selvatici

I fiori selvatici, comprese le margherite perenni, trasformano le zone aride e le verdi savane dell'Australia in tappeti colorati. Da giugno a settembre, più di 12.000 specie di fiori selvatici colorano il paesaggio dello stato di Western Australia. Dalla fine di agosto alla metà di ottobre, più di 100 varietà di fiori selvatici sono visibili aKangaroo Island, in South Australia, e molte di queste varietà sono introvabili altrove. Nelle Alpi Australiane, quando si scioglie la neve, i prati alpini esplodono in milioni di craspedie gialle, stylidium rosa e margherite bianche e argento.

La flora Australiana unica include la famiglia delle Proteaceae, di cui fanno parte le banksie (callistemi), le grevillee e le telopee (waratah). Circa l'80 percento delle piante e la quasi totalità delle specie di Proteaceae crescono esclusivamente nella parte sud-occidentale dello stato di Western Australia e in nessun altro luogo al mondo. Nelle brughiere lungo la Great Ocean Road, nello stato di Victoria, cresce il maggior numero di orchidee di tutta l'Australia.

I fiori selvatici sono specie protette in Australia: non raccoglierli!