Il calore del focolare di Canberra

Il calore del focolare di Canberra

Per le vacanze di quest’anno riscaldatevi il cuore e riempitevi lo stomaco accanto ad uno scoppiettante falò. Sono queste le irresistibili attrattive del Fireside Festival che si tiene ogni anno in agosto a Canberra e nei vicini villaggi di Yass, Hall, Murrumbateman e Gundaroo. Questo mese di gastronomia, vini e intrattenimento, insieme al calore dei falò, di sicuro vi rallegrerà.

I buongustai non potranno che apprezzare questa festosa celebrazione dei più famosi prodotti della terra australiana e dei superbi vini locali. Iniziate la giornata con un brunch a base di marshmallow abbrustolite accanto al camino e una tazza di cioccolata calda a Hall, a soli 25 minuti da Canberra. A Gundaroo, deliziosa di nome e di fatto, potrete assaggiare pizza cotta in forno a legna nelle antiche stalle oppure optare per una cena di degustazione con danza del fuoco tra una portata e l’altra.

Dopodiché regalatevi un tour dei vigneti a Lake George o sorseggiate moscato a lume di candela in una cantina ai Murrumbateman. Gli enologi della zona vi racconteranno dei diversi vini, dal Sangiovese al Riesling, dallo Chardonnay al Pinot Nero e allo Shiraz, e dei diversi microclimi che li producono.

Mettete alla prova la reputazione gastronomica di Canberra pranzando in un caffè accanto a un fuoco crepitante. Capirete presto che il segreto della città è la lealtà verso i freschi prodotti locali. Il legame tra gastronomia e sostenibilità rappresenta il cuore del movimento Slow Food, che sta prendendo piede in tutta la regione. Per saperne di più potete iscrivervi a un corso di cucina biologica Slow Food durante il festival.

Gastronomia e vini non sono però gli unici protagonisti di questo divertente evento intitolato ai falò. La Canberra Symphony Orchestra, per esempio, si esibisce ogni anno in una cantina incorniciata da botti di legno. Le edizioni passate hanno visto inoltre esibizioni al pianoforte, emozionanti pomeriggi di jazz e concerti di virtuosi della chitarra. Comodamente seduti in un’enorme poltrona potrete ascoltare queste delizie invernali sorseggiando un calice di Porto o di Pinot Nero.

Alimentate il vostro spirito artistico alle mostre d’arte, alle letture di poesie da parte di scrittori locali o alle dimostrazioni di lavorazione della ceramica in fornace a legna. Ma potrete anche preferire l’avventura all’arte, tentando di radunare le pecore a cavallo prima di un pranzo attorno al fuoco. E non dimenticate il gran finale del festival: una cena a scelta tra grigliata o banchetto di cinque portate seguita da scintillanti fuochi d’artificio.

Non lasciate che il calore del fuoco si dissipi a fine giornata. Rilassatevi con un massaggio con pietre calde prima di raggiungere il letto in un cottage di campagna, un elegante bed & breakfast o in albergo a Canberra.

Se vi siete persi questo scintillante turbinio di attività in agosto, potete optare per la Murrumbateman Moving Feast ad ottobre. Le aziende vinicole partecipanti propongono sapienti abbinamenti dei vini locali con squisiti piatti. In alternativa, partecipate al Canberra District Wine Harvest Festival il primo fine settimana di aprile. Le aziende vinicole di Lake George, Bungendore, Murrumbateman e Hall celebrano la vendemmia con due deliziose giornate di gastronomia, vini e musica.

Nel cuore dell’inverno australiano non troverete migliore ristoro dei tanti falò di Canberra.

Altri itinerari suggeriti in Australia