Parco nazionale di Purnululu

Parco nazionale di Purnululu

Queste formazioni rocciose risalgono a 350 milioni di anni fa e sono venerate dai loro custodi aborigeni da 40.000 anni. Ma l’imponente catena delle Bungle Bungle Ranges nel Purnululu National Park, inserito tra i Patrimoni dell’Umanità, rimase un segreto per il mondo fino al 1983. Oggi questo labirinto di cupole di arenaria a strisce nere e arancio, spesso paragonate a enormi alveari, è una delle attrazioni più amate del Kimberley. Ammirate le formidabili Bungle Bungle con un volo panoramico. Oppure fate escursioni a piedi o in fuoristrada e accampatevi tra le meraviglie geologiche di Purnululu, scoprendo antiche opere d’arte rupestre, una fauna selvatica rara, piscine tropicali e gole scoscese.

Il Purnululu National Park si trova nel Kimberley orientale, circa 100 km da Halls Creek e 250 km da Kununurra. Tour in elicottero e fuoristrada partono da entrambe queste località. In alternativa potete noleggiare un fuoristrada e avventurarvi nel parco da soli. Percorrerete la Great Northern Highway, oltrepassando vaste mandrie di bestiame, prima di imboccare l’ardua e stretta strada sterrata di 50 km che porta all’entrata del parco.

Nonostante la vicinanza a un’arteria stradale principale, la catena dei Bungle Bungle era conosciuta solamente dai custodi della terra aborigeni e dagli allevatori di bestiame finché non fu portata alla ribalta internazionale da une equipe di documentaristi nel 1983. Oggi la catena Bungle Bungle Range fa parte del Parco nazionale di Purnululu, con un’estensione di 240.000 ettari, dichiarato Patrimonio dell’umanità nel 2003.

L’imponente catena delle Bungle Bungle, che prese il nome da un vicino ranch, si trova nella parte meridionale del parco. Le sue torri ad alveare svettano per centinaia di metri al limitare della catena, celando gole cavernose e piscine naturali bordate di palme. Salite su un elicottero per sorvolare queste incredibili formazioni di arenaria, che si ritiene si formarono 350 milioni di anni fa dai sedimenti di un antico letto fluviale. Le strisce uniche, arancioni, grigie e nere sono create dall’alternanza di fasce di sedimenti con differente contenuto di argilla.

Nella parte sud del parco potrete inoltre passeggiare nell’enorme Cathedral Gorge, nota per l’incredibile acustica naturale. Mettete alla prova le corde vocali qui, oppure imboccate il suggestivo sentiero che porta a Piccaninny Creek. Percorrete il sentiero circolare di 3 km o proseguite fino alla svettante Piccaninny Gorge, dove potrete accamparvi per la notte. Nella parte nord di Purnululu le gole, decisamente più strette, offrono un’esperienza completamente diversa. Un’agevole passeggiata di 2 km vi condurrà all’Echidna Chasm, dove potrete scrutare dal basso le suggestive pareti di roccia che vi sovrasteranno per cento metri su entrambi i lati. Oppure percorrete i 5 km di andata e ritorno fino a Mini Palms Gorge, dove troverete un gruppo di esili palme di Livingstonia e una tradizionale caverna della fertilità aborigena.

Si ritiene che in questa regione vivessero popolazioni aborigene oltre 40.000 anni fa e il parco conserva ancora numerose tracce durature della loro presenza. Troverete siti di arte rupestre e luoghi di sepoltura in tutto il parco, alla cui gestione collaborano le popolazioni aborigene Djaru e Kija. Il nome Purnululu, che significa arenaria, fu attribuito alla regione dai suoi custodi Kija.

Non perdetevi un’esperienza nella loro antica terra, scoperta da poco dal resto del mondo.

Altri itinerari suggeriti in Australia