Giro della Tasmania

Giro della Tasmania

Hobart – Freycinet National Park – Launceston – Stanley – Cradle Mountain – Strahan – Hobart
6 Giorni In auto

Ammirate Wineglass Bay e Cradle Mountain, i parchi nazionali e le località di villeggiatura di Launceston, Stanley e Strahan durante questo tour mozzafiato della costa della Tasmania. Avventuratevi in mare in kayak, in compagnia di delfini, balene e pesci nel Freycinet National Park. Avvistate canguri nella Bay of Fires Walk e camminate attraverso la natura incontaminata del Cradle Mountain - Lake St. Clair National Park, dichiarato Patrimonio dell’Umanità. Dalle placide spiagge della costa orientale alle impervie montagne a ponente, questo itinerario si rivelerà sorprendente.

Swansea, TAS
Swansea, TAS

1° giorno – Da Hobart al Freycinet National Park

Potrete pranzare, sorseggiare un drink e ammirare opere d’arte nel magazzino georgiano di pietra arenaria restaurato della storica Sullivans Cove. Fate un giro tra gli animati Salamanca Markets il sabato mattina e pernottate nel quartiere marinaresco di Battery Point. Oltre a un pittoresco passato coloniale, Hobart offre un'effervescente cultura di festival, ristoranti e bar. Spingendovi verso nord, potrete ammirare panorami della Great Oyster Bay e di Maria Island prima di fare una sosta nei pressi di Swansea per degustare marmellate appena fatte o succosi frutti provenienti direttamente dai frutteti. Proseguite quindi verso il Freycinet National Park, dove potrete percorrere il breve sentiero che porta al passo di Amos-Mayson, da cui godrete di viste mozzafiato di Wineglass Bay, Mount Freycinet e Mount Graham. Se preferite un percorso più impegnativo, un’escursione di tre ore (andata e ritorno) lungo piscine scavate nella roccia vi consentirà di raggiungere la sommità del monte Amos.  Navigate tra uccelli che si tuffano in picchiata, balene in migrazione e banchi di curiosi delfini. Oppure navigate in kayak le acque oceaniche che lambiscono le scogliere di granito rosso delle Hazards Ranges.

Launceston, TAS
Launceston, TAS

2° giorno – Dal Freycinet National Park a Launceston

Fate tappa nella località di mare di St Helens, famosa per le spiagge, ideali per il nuoto e il surf, e il pesce e i frutti di mare freschissimi. Dirigetevi quindi verso gli impervi paesaggi del Mount William National Park, dove la Bay of Fires Walk serpeggia tra candide spiagge punteggiate di massi, pendii montani e le acque turchesi dell’oceano. Avvistate piante uniche, animali locali e antichi resti di accampamenti aborigeni. Tornati in strada, attraverserete la cittadina di Derby, centro di estrazione dello stagno, e Scottsdale, con le sue pacifiche mucche, prima di giungere a Launceston. Ammirate le viste panoramiche della cittadina da Cataract Gorge, oasi naturale pullulante di pavoni ad appena 15 minuti dal centro città. Qui potrete percorrere un ponte sospeso sopra acque turbolente o prendere la seggiovia con il più lungo tratto singolo al mondo. Dedicatevi quindi alla degustazione di vini dei climi freschi in un tour della Tamar Valley e rilassatevi nelle terme locali.

Devonport, TAS
Devonport, TAS

3° giorno – Da Launceston a Stanley

Esplorate gallerie d’arte e artigianato nello storico paesino fluviale di Deloraine, ammirate i murales di Sheffield e scoprite le boutique di antiquariato di Latrobe. Giungerete quindi a Devonport, dove i traghetti Spirit of Tasmania sono divenuti quasi un monumento. Potrete percorrere sentieri che collegano le principali attrazioni della città, compreso il Museo marittimo, il Centro culturale aborigeno Tiagarra e la ferrovia del fiume Don. Non mancate di visitare il vicino Narawntapu National Park, soprannominato il "Serengeti della Tasmania” per via della fauna selvatica. Vedrete canguri grigi, wallaby, vombati e tilogali che si cibano pigramente di erba e molti altri curiosi animali nelle baie, nelle isole, nei promontori, nelle paludi, nelle dune e nelle lagune. Finite le esplorazioni potrete imboccare la strada panoramica settentrionale, che attraversa perle del litorale quali Ulverstone, Penguin Burnie e Wynyard, nota per il festival dei tulipani. Fate una sosta a Stanley, storico paesino di pescatori rannicchiato ai piedi di un insolito affioramento vulcanico chiamato “The Nut”. Raggiungete la cima del promontorio a piedi o in seggiovia, per ammirare ampi panorami della costa. Non mancate di visitare le colonie di foche e pinguini minori attorno al porto.

Cradle Mountain, TAS
Cradle Mountain, TAS

4° giorno – Da Stanley a Cradle Mountain

Rinfrancate l’anima tra i panorami incontaminati del Cradle Mountain-Lake St Clair National Park, inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità. Potrete ammirare le irte vette di Cradle Mountain e le acque a specchio del lago Dover mentre percorrete sentieri di diversa difficoltà, dai facili circuiti attorno al lago al famoso Overland Track, lungo 65 km. O sfrecciate in motocicletta, a dorso di un cavallo o tra le nuvole con un volo panoramico. Dedicatevi alla pesca con mosca o date da mangiare ai wallaby, ai vombati e agli opossum australiani al crepuscolo in un tour di avvistamento della fauna notturna. Pernottate in un rifugio di montagna, dove ogni mattina vi risveglierete respirando aria pura e ammirando meravigliosi panorami.

Strahan, TAS
Strahan, TAS

5° giorno – Da Cradle Mountain a Strahan

Viaggiate tra montagne e desolate pianure, seguendo la strada che si snoda per oltre 90 curve fino a giungere a Queenstown, in passato  la miniera d’oro e di rame più ricca del mondo. Potrete raggiungere questa destinazione anche lungo una scenografica ferrovia a cremagliera. Potrete immergervi nella briosa storia dell’estrazione dell’argento della vicina Zeehan, nel West Coast Pioneers Memorial. Tornate poi a Strahan, storica cittadina di pescatori a Macquarie Harbour, porta di accesso al “selvaggio ovest” della Tasmania, dichiarato Patrimonio dell’Umanità. Da qui potrete imbarcarvi su un idrovolante per raggiungere la zona isolata del fiume Gordon superiore, camminare tra pendici montane ricoperte dalla foresta pluviale e punteggiate da cascate e antichi pini di Huon. O ancora, navigate lungo il fiume Gordon oltrepassando Hells Gates, Heritage Landing e Sarah Island, dove si trovano i resti del più brutale degli insediamenti di galeotti della Tasmania. Tornati in città, osservate le onde frangersi sulla vasta Ocean Beach battuta dal vento, remate per spostarvi in kayak da Risby Cover o ammirate ottima arte nel centro artistico di Strahan. 

Russell Falls, TAS
Russell Falls, TAS

6° giorno – Da Strahan a Hobart

Percorrete la Lyell Highway, tornando verso il centro della zona naturale della Tasmania dichiarata Patrimonio dell’Umanità. Fate una sosta nell'antica cittadina idroelettrica di Tarraleah, negli altopiani centrali della Tasmania. Questa zona è popolata da tantissime specie di fauna selvatica: non sorprendetevi quindi se incontrate ornitorinchi, quoll, wallaby, vombati, diavoli di Tasmania ed echidna che passeggiano incuranti per le strade. Potrete quindi fare un piccolo viaggio fuori programma al Mount Field National Park, il più accessibile dei parchi nazionali della Tasmania. Visitate le Russell Falls e Lady Barron Falls, fate escursioni tra lussureggianti felceti e osservate alcuni dei più alti alberi al mondo. Negli altipiani potrete esplorare la foresta pluviale temperata, i laghi delle pianure inferiori ed eucalipti, pini nani e piste da sci sugli altopiani. Prima di raggiungere Hobart fate un tuffo nel passato, fino a duecento anni fa, nella classica piazza e nei negozi di antiquariato di New Norfolk.

Informazioni generali

Circle Tasmania

 

Altri itinerari suggeriti in Australia