Primavera nella foresta pluviale di Daintree

Primavera nella foresta pluviale di Daintree

È stata primavera per oltre 135 milioni di volte nella foresta pluviale di Daintree, Patrimonio dell’Umanità, a due ore a nord di Cairns. Eppure il ripetersi dei cicli stagionali non ha affievolito la vivace creatività della natura.  Oltre alla foresta tropicale più antica del mondo, Daintree ospita la più grande varietà di specie di flora e fauna della terra. Ammiratele in tutto il loro splendore durante la primavera, quando le temperature sono piacevoli e la stagione umida deve ancora iniziare. Ascoltate gli uccelli migratori che si uniscono in un coro mattutino, nuotate in acque cristalline e riposatevi su bianche spiagge, ammirate le orchidee in fiore ai margini della foresta.

Potrete arrivare a Daintree da Cairns, Port Douglas, Cape Tribulation e Cooktown. Fate una gita di un giorno, pernottate in un ecolodge nel cuore della foresta pluviale o nel pittoresco Daintree Village sull’omonimo fiume. Imparate quindi a individuare la varietà delle forme di vita presenti a Daintree percorrendo un sentiero sospeso tra i rami o uno dei tanti sentieri escursionistici. Ammirate farfalle dai colori vivaci, il gatto canguro muschiato e il timido casuario di Bennett, una specie in via di estinzione, con il caratteristico collo blu e la cresta regale. Meravigliatevi davanti alle piante di zamia, antiche di 600 milioni di anni, che hanno sviluppato un sistema di radici sotterranee per difendersi dai dinosauri che le mangiavano. Attraversate il fiume Daintree con le sue rive contornate da mangrovie, scorgendo coccodrilli e ammirando le tartarughe nei freschi e chiari ruscelli. Un terzo delle specie di rane, marsupiali e rettili australiani e quasi due terzi delle sue specie di pipistrelli e farfalle vivono tra il denso fogliame della foresta di Daintree.

Quest’ampia parte di foresta pluviale protegge 430 specie di uccelli, comprese 13 specie che non si trovano in nessun altro luogo del mondo. Svegliatevi al loro canto da una casa su un albero o ascoltatele mentre si dirigono verso il fiume all’alba. Durante la primavera il loro canto si fa più intenso per proteggere il territorio dove si riproducono o per attirare un maschio. Ascoltate il canto da tenore della colomba frugivora magnifica, il richiamo acuto dell’uccello gatto macchiato e il canto gracchiante del succiacapre codalarga. Da settembre potrete inoltre osservare i mangiamiele dorsobruno e il martin pescatore australiano. I cuculi arrivano a novembre con i temporali, unendo il loro roco richiamo ai canti mattutini degli altri uccelli.

Oltre agli alberi, Daintree offre spiagge protette baciate da acque basse, calde e tropicali.  Le troverete nella parte settentrionale vicino Cape Tribulation, dove la foresta pluviale incontra la Grande Barriera Corallina. È l’unico posto al mondo dove due siti Patrimonio dell’Umanità si incontrano. Rilassatevi a Coconut Beach, andate in bicicletta a Donovans Beach oppure campeggiate vicino alla spiaggia a Noahs Beach. Per un’avventura davvero emozionante, percorrete in fuoristrada Bloomfield Track fino a o da Cape Tribulation.

Per apprezzare davvero questo paesaggio magico e primordiale, fate un tour con i tradizionali custodi della terra, il popolo Kuku Yalanji. Fate una passeggiata guidata sui sentieri tradizionali lungo Mossman Gorge. Imparate a conoscere come questo popolo ha utilizzato la foresta pluviale per procurarsi cibo, medicine, rifugio e sostentamento spirituale per oltre 9000 anni. Pescate il barramundi e fate uno spuntino a base di cibi tradizionali. Visitate una cascata dal potere taumaturgico e imparate a conoscere le cinque stagioni dei Kuku Yalanji. La primavera inizia alla fine della stagione fredda Bulurji a settembre e dura fino all’arrivo della stagione calda Wungarji a novembre.
 
La natura prosegue il suo corso come ha fatto da milioni di anni a Daintree.  La primavera ripete il suo ciclo, ma ogni anno è sempre più dinamica e florida.

Altri itinerari suggeriti in Australia