Il sole d’inverno del Queensland settentrionale

Il sole d’inverno del Queensland settentrionale

Come fare invidia agli amici quest’anno? Basta dire che andate nel nord del Queensland, menzionando con nonchalance il clima mite, le palme e il mare cristallino. Fate snorkeling o immersioni subacquee nella Grande barriera corallina, navigate in barca a vela nelle Whitsunday e viaggiate a ritroso nel tempo nell’antica foresta tropicale di Daintree. Percorrete in auto la Savannah Way attraverso l’outback e i verdeggianti Atherton Tablelands fino al lontano Gulf Savannah. Questo paradiso tropicale offre il meglio di sé tra luglio e settembre (ovvero in inverno), quando la temperatura media è di 25°C e le acque turchesi non sono infestate dalle meduse.

Partendo dalla soleggiata Cairns, troverete un’ampia gamma di soluzioni per il cuore dell’inverno. Passeggiate sulle sabbie dorate della tranquilla Mission Beach, immergetevi nell’eleganza tropicale di Port Douglas o godete delle lussuose strutture dei resort di Palm Cove. Insieme a Cairns e alle due mete preferite dai backpacker, Airlie Beach e Cape Tribulation, questi luoghi sono ideali basi di partenza per esplorare la più famosa attrazione del nord del Queensland: la Grande barriera corallina, dichiarata Patrimonio dell’umanità.

Non potrete mai dimenticare il caleidoscopio dei coralli, il ventre a pois del pesce balestra pagliaccio e le strisce zebrate del pesce angelo. Imparate i rudimenti delle immersioni con un corso di un giorno oppure prendete il brevetto PADI in un settimana presso le scuole di immersione ubicate tra Cairns e Townsville. Fate un’escursione dedicata allo snorkeling o ammirate lo spettacolare e silenzioso mondo sottomarino attraverso il fondale in vetro di un’imbarcazione. A Cairns, fate un volo panoramico in aereo o elicottero. Sorvolate Green Island, le isole Whitsunday e la stupefacente Heart Reef; atterrate su un isolato isolotto sabbioso per il pranzo. 

Fate un giro in barca a vela tra le 74 idilliache isole Whitsunday, per lo più disabitate. Rilassatevi in un resort sulle isole Daydream, Hamilton, Hayman o Lindeman. Passeggiate nella foresta pluviale a South Molle o Long Island e scrivete il vostro nome sulla famosa sabbia bianca di Whitehaven Beach.

Dopo la barriera corallina e il resort, esplorate la foresta pluviale. Ammirate le farfalle Carmen Miranda e i pappagalli nella giungla di Kuranda, raggiungibile da Cairns con un suggestivo viaggio in treno di appena un’ora e mezza. Oppure dirigetevi in auto verso nord, fino a Daintree, iscritta tra i Patrimoni dell’umanità, la foresta pluviale più estesa d’Australia, abitata da una grande varietà di piante e animali.

Da Daintree potrete dirigervi in fuoristrada verso nord, fino a Cape Tribulation, dove i mille colori della barriera corallina si fondono con l’intreccio della foresta pluviale. Se amate le avventure all’aria aperta, proseguite a nord fino alla penisola di Capo York, paradiso naturale facilmente accessibile. Passeggiate, fate birdwatching e avvistate rare specie indigene nelle verdeggianti piane alluvionali e nella foresta dei parchi nazionali di Lakefield e Black Mountain. Pernottate in campeggio o in chalet e trascorrete le giornate esplorando la zona in fuoristrada, pescando e visitando antichi siti culturali aborigeni.

Ritrovate la forma percorrendo alcuni degli oltre 150 sentieri del Queensland tropicale. Passeggiate tra cascate e piscine naturali bordate di felci nel Parco nazionale di Wooroonooran, vicino a Mission Beach. Avvistate alcune delle 170 diverse specie di uccelli che popolano il Parco nazionale di Eubenangee. O ancora, camminate nella foresta pluviale delle Misty Mountains lungo i tradizionali sentieri delle popolazioni aborigene Jirrbal e Mamu.

Dopo aver esplorato la costa, immergetevi nelle meraviglie dell’entroterra. Noleggiate un’auto e partite lungo la Savannah Way, che si stende da Cairns fino al confine con il Territorio del Nord. Enogastronomia a Mareeba Ammirate le Millstream Falls, le più ampie cascate d’Australia, e perdetevi nelle grotte del Parco nazionale vulcanico di Undara, il maggiore complesso lavico del mondo. Cercate l’oro nelle storiche Croydon e Georgetown. Avvistate coccodrilli nelle piane alluvionali attorno a Normanton e scoprite gole nascoste e pitture rupestri aborigene nel Parco nazionale di Boodjamulla.

OK, forse è meglio se vi tratteniate quando mostrerete le foto della vacanza agli amici: già sappiamo cosa avrebbero voluto fare per queste vacanze!

Altri itinerari suggeriti in Australia