Passeggiando tra la natura della Tasmania

Passeggiando tra la natura della Tasmania

Da dolci passeggiate fino ad avventure epiche, il miglior modo per vivere la natura della Tasmania è a piedi.
Camminate tanto quanto basta per dimenticare da dove venite. Naturalmente vi sarà più facile dimenticare se siete diretti verso una natura antica dalle proporzioni epiche e con il potere di trasformare interiormente, quella natura che ha reso la Tasmania un paradiso famoso tra gli escursionisti di tutto il mondo. Quasi la metà di questo piccolo stato dai suggestivi panorami è protetta da parchi nazionali e riserve e il 20 per cento del suo territorio è iscritto tra i Patrimoni dell’Umanità. I 17 parchi nazionali sono attraversati da milioni di chilometri di sentieri, sia estremamente facili, sia difficili. Questi sono solo alcuni degli stupendi sentieri, lunghi o corti, dolci o ripidi, che vi condurranno lontano dal resto del mondo. 

Da Hobart
Da Hobart si impiegano 20 minuti per raggiungere l’aspro Mount Wellington, dove l’Organ Pipes Walk, da percorrere in tre o quattro ore, vi condurrà fino a imponenti scarpate di dolerite dette, appunto, Organ Pipes. A est di Hobart, sulla vicina Bruny Island, potrete passeggiare seguendo il sentiero lungo la costa fino a Penguin Island da Adventure Bay o percorrere la scalinata di legno fino al Neck Lookout per dei meravigliosi panorami sull’oceano. Capirete presto perché questo è uno dei luoghi raccomandati dal regista Baz Lurhmann. Più oltre, lungo la costa orientale troverete il Tasman National Park, dove potrete passare giorni a esplorare le ondulate scogliere e le rocce giganti. Se avete una sola giornata a disposizione, camminate almeno un’ora lungo i sentieri sulle scogliere fino a Waterfall Bay o seguite i percorsi da coprire in tre-quattro ore che conducono alle suggestive e remote Bivouac Bay e Fortescue Bay. A ovest di Hobart troverete il selvaggio e ampio South West National Park. Camminate per un giorno fino al profondo lago Judd, eroso dai ghiacci, o mettete a prova la vostra resistenza sui 70 km della Port Davey Track e sugli 85 km della South Coast Track fino alla remota Melaleuca. Da qui verrete raccolti da una barca o da un aereo, o dovrete rifare a piedi l’intero percorso! 

Lungo la costa orientale
Il modo migliore per apprezzare la suggestiva bellezza della costa orientale della Tasmania è a piedi. Dirigetevi verso est da Hobart a Triabunna, da qui potrete prendere un traghetto fino a Maria Island. Senza negozi o automobili, l’isola è un tranquillo paradiso dove passeggiare nel bush. Fate una breve passeggiata fino alle Fossil Cliffs o un’impegnativa escursione di quattro ore lungo la cima delle scogliere.  Ritornati alla terraferma, dirigetevi verso nord a Coles Bay. Da qui potrete fare una breve escursione attraversando le Hazards nel Freycinet National Park. Incontrerete sentieri ripidi, ma sarete ricompensati con panorami mozzafiato su Wineglass Bay. Passate cinque minuti o cinque ore camminando lungo le Friendly Beaches o viaggiate attorno alle Hazard Mountains fino a Hazards Beach lungo i 30 chilometri del circuito della penisola di Freycinet. Più oltre nel Douglas-Apsley National Park, potrete fare escursioni di diversa lunghezza tra fiumi, cascate, foreste pluviali, eucalipti e pini. A St Marys, raggiungete la cima di St Patrick’s Head o la più accessibile vetta di South Sister Peak. La prossima sosta è St Helens, all’ingresso della Bay of Fires. Da qui potrete fare un’escursione di due giorni attraversando spiagge deserte, cumuli aborigeni e massi coperti di licheni. Accampatevi per la notte tra le dune sabbiose e visitate il faro di Eddystone prima di arrivare a un remoto cottage ecocompatibile con vista sull’oceano. Vi sarete guadagnati il meritato riposo, dal momento che avrete camminato fino quasi a Launceston.  

Da Launceston e a nord ovest.
Da Launceston le meraviglie naturali del Cradle-Mountain-Lake St Clair National Park si trovano a una breve distanza da percorrere a piedi. Seguite per 20 minuti la Enchanted Walk, oltrepassando la magica e antica foresta pluviale, o passeggiate per un’ora o due attorno al Dove Lago fino a Cradle Mountain. Raggiungete la cima di Cradle Mountain durante un’escursione di otto ore andata e ritorno; in alternativa mettetevi alla prova sulla Overland Track con un’escursione di sei giorni. Passerete attraverso montagne di dolerite e cascate lungo il percorso verso sud fino al lago St Clair, il lago naturale più profondo d’Australia. Più a sud, nel Franklin-Gordon Wild Rivers National Park, potrete fare una breve gita di andata e ritorno al Donaghys Lookout o una ricompensante escursione di più giorni fino al lago Tahune, sotto la vetta del Frenchmans Cap. Nella vicina Queenstown troverete le rovine della cittadina di Pillinger tra una lussureggiante foresta di felci all’estremità di una vecchia linea ferroviaria.   

Non vedete l’ora di camminare tra la natura e lasciarvi tutto alle spalle? La Tasmania, con le sue splendide e selvagge bellezze naturali, vi attende. 

Altri itinerari suggeriti in Australia