Gli opali in Australia

Gli opali in Australia

Negli opali, la pietra nazionale australiana, si riflettono tutti i colori dell’arcobaleno.   Secondo la leggenda aborigena, la pietra assunse i suoi caratteristici colori quando un arcobaleno cadde sulla terra.  L’Australia produce il 95% degli opali del mondo, il che fa di questa straordinaria pietra un perfetto souvenir australiano.  I colori di queste pietre vanno dal più comune bianco o ‘latte’ degli opali della zona di Coober Pedy fino ai rari opali neri di Lightning Ridge.  Fate un tour delle miniere di opali oppure acquistate queste pietre dai negozi specializzati in tutto il paese.

Vi sono negozi specializzati in tutte le principali città australiane e centri turistici dove potrete acquistare opali già montati oppure optate per gemme grezze non tagliate.  Gli opali neri sono quelli più costosi, seguiti dagli opali nobili che si trovano sulla roccia madre (boulder opals), dagli opali cristallo e dagli opali bianchi.  Questo sistema di valutazione si basa sull’idea che le pietre scure hanno colori più accesi, anche se le qualità variano da gemma a gemma. 

Per una vera e propria avventura all’insegna degli opali, visitate le miniere dell’outback dell’Australia Meridionale, del Nuovo Galles del Sud e del Queensland.  Le troverete lungo il Great Artesian Basin, un tempo un ampio mare interno.  I colori degli opali – quelle caratteristiche tinte blu-verdi fluorescenti con striature corallo – ricordano le sfumature di un leggendario mondo sottomarino.  Questa pietra è inoltre conosciuta come ‘fuoco del deserto’ e viene ricavata da alcune delle parti più calde e inospitali dell’Australia. Visitate le miniere di opali tra aprile e settembre quando le temperature sono meno intense. 

Nella pittoresca cittadina mineraria di Coober Pedy in Australia Meridionale, la maggior parte degli abitanti locali vive sotto terra per rifugiarsi dalle alte temperature estive.  Pernottate in hotel sotto terra e visitate le case, le chiese e i negozi sotto la superficie della terra.   Una volta tornati in superficie, fate un tour delle miniere di opali oppure seguite una dimostrazione di taglio degli opali.  Noleggiate un fuoristrada e fate una gita di un giorno fino alle città minerarie di Andamooka, Mintabie e Roxby Downs.  Tutte assieme queste città dell’Australia Meridionale producono la maggior parte degli opali bianchi e color latte del mondo.  

Gli opali neri sono quelli più ricercati al mondo e vengono ricavati dalla miniera di Lightning Ridge, a quasi 800 km a nord-ovest di Sydney.   I cercatori di tesori si sono recati qui sin dai primi decenni dell’800 e oggi a loro si uniscono i turisti desiderosi di vivere una vera e propria avventura nell’outback. Visitate la miniera di Bald Hill, acquistate souvenir oppure giocate a golf su un antico terreno minerario.   Rilassatevi presso le terme artesiane e minerali, attraversate questi territori selvaggi e avvistate la fauna ornitologica endemica.   La città ospita il Black Opal Rodeo e simpatiche gare di capre a Pasqua oltre al Lightning Ridge Opal Festival a luglio.

La via degli opali si snoda quindi verso l’entroterra fino alle White Cliffs, un tempo una vivace cittadina degli opali dove ora vivono poche centinaia di abitanti.  Esplorate le gallerie abbandonate della miniera dove si trasferiscono gli abitanti locali in estate e ammirate opali cristallo semitrasparenti, ritenuti di valore proprio per la loro purezza e qualità traslucide.

Gli opali boulder, ovvero gemme nobili sulla roccia madre, si trovano solo nella regione del Queensland, e potrete cercarli nelle remote cittadine dell’outback come Quilpie, Yowah e Opalton. Acquistate opali grezzi e lucidati durante il vivace Yowah Opal Festival a luglio oppure visitate Opalton, dove nel 1899 è stato trovato il più grande opale mai scavato.

Cercate gli opali nell’outback oppure in un negozio in città.  Questa gemma australiana sarà un ricordo tangibile della vostra avventura nel nostro paese.

Altri itinerari suggeriti in Australia