Grande barriera corallina

Low Isles, QLD
Lizard Island, QLD
Pesci pagliaccio
Pixies Garden, QLD

Grande barriera corallina

Una delle sette meraviglie naturali del mondo e Patrimonio dell'umanità, la Grande barriera corallina è la più grande del pianeta. Con un'estensione che va dalla parte settentrionale di Bundaberg fino a Cape York, la Grande barriera corallina comprende 2.900 barriere, più di 900 isole e 300 banchi corallini. In totale, è lunga circa 2.300 km. È talmente grande da essere visibile dallo spazio. Questo ecosistema ottimamente conservato è l'habitat naturale di alcuni dei più affascinanti esemplari di vita marina, tra cui spiccano oltre 20 specie vulnerabili o in pericolo. La Grande barriera corallina offre vedute e panorami capaci di risvegliare i sensi e ispirare l'anima.

Quattro motivi per visitare la Grande barriera corallina

Vlassof Cay, QLD
Vlassof Cay, QLD

1. Isole spettacolaris

Per una vera esperienza alla Robinson Crusoe, scegli Haggerstone Island, situata all'estremità settentrionale della barriera. Qui possono soggiornare solo pochi ospiti alla volta e puoi persino affittare l'intera isola solo per te. Le acque circostanti pullulano di colonie di tartarughe e tartarughe verdi. Inoltre, a nord si trova la romantica e lussuosa Lizard Island, riservata a soli adulti. Tra Port Douglas e Townsville si trovano le splendide isole Green, Bedarra, Orpheus e Magnetic oltre al parco nazionale insulare più grande d'Australia, quello di Hinchinbrook Island. Più a sud, al largo di Airlie Beach, si trovano le famose isole Whitsunday e, all'estremità meridionale della Grande barriera corallina, c'è Lady Elliot Island, stupefacente dal punto di vista ecologico.

Clownfish, QLD
Clownfish, QLD

2. Barriera corallina e vita marina

La Grande barriera corallina ospita numerose specie marine come balene, tartarughe, squali, pesci pagliaccio, vongole giganti e mante. L'acqua sempre calda ti consente di vivere numerose esperienze subacquee indimenticabili in canyon di coralli, tunnel e grotte sottomarine e relitti. Sub esperti o semplici appassionati di snorkeling: qui tutti possono dedicarsi alla propria attività preferita. A ottobre e novembre, nei periodi di luna piena, il mare assume una tenue sfumatura rosa in occasione dell'incredibile fenomeno naturale della riproduzione del corallo. In superficie, il fenomeno è paragonabile a migliaia di frizzanti bollicine di champagne. Tra novembre e marzo, sulla spiaggia di Mon Repos, a est di Bundaberg, o a Lady Elliot Island, potrai vedere le tartarughe femmina tornare a riva per deporre le uova. Solitamente i piccoli iniziano a lasciare i nidi a metà gennaio.

Hamilton Island Sailing, QLD
Hamilton Island Sailing, QLD

3. Barca a vela

Mission Beach, Townsville, Airlie Beach, Mackay, Rockhampton e Bundaberg sono fiorenti centri costieri dai quali puoi accedere agevolmente alle diverse zone della Grande barriera corallina. Navigare in barca a vela è uno dei modi più popolari di esplorare la barriera. Il mare calmo e le acque turchesi offrono uno sfondo perfetto dove ormeggiare e ammirare un paesaggio unico al mondo. Puoi metterti al timone oppure noleggiare un'imbarcazione con skipper e catering completo.

Ribbon Reef, QLD
Ribbon Reef, QLD

4. Esperienze uniche

Da Port Douglas o Cairns, puoi fare snorkeling nelle splendide barriere "ribbon" settentrionali, dedicarti al trekking nella foresta pluviale più antica del mondo, a Daintree, Patrimonio dell'umanità, o rilassarti nelle spiagge incontaminate di Cape Tribulation, dove la foresta pluviale incontra la barriera corallina. Se vuoi vivere un'esperienza acquatica unica, a Port Douglas potrai nuotare con le balenottere minori, nei mesi di giugno e luglio. Se invece preferisci restare in superficie, puoi scegliere una delle tante crociere per l'avvistamento delle balene durante il periodo della migrazione annuale. Ancora più a sud, puoi dirigerti ad Airlie Beach, punto di accesso all'arcipelago delle Whitsundays, da dove potrai esplorare 74 isole paradisiache. Oppure scegli un volo panoramico per goderti vedute che non temono confronti nel resto del mondo.

 

Altri itinerari suggeriti in Australia