Consigli di viaggio/pericoli in Australia

Consigli di viaggio/pericoli in Australia

Lo stabile sistema politico, l’ottima manutenzione delle strade, il basso tasso di criminalità e l’alto standard di salute dell’Australia la rendono una nazione facile e relativamente sicura da esplorare. Comunque è importante tenere conto dei potenziali pericoli ambientali come incendi nel bush, onde pericolose e temperature molto elevate. Si dovrà essere attrezzati per eventuali avventure nell’outback e per lunghe passeggiate o escursioni nel bush e prendere le dovute precauzioni per quello che riguarda squali, coccodrilli e animali velenosi. Seguendo i consigli di cui sotto e con un po’ di buon senso, sarà possibile visitare zone uniche dell’Australia, dal vasto Outback alle ampie spiagge oceaniche sino a zone selvagge incontaminate.

Sicurezza personale

L’Australia ha un sistema politico stabile e un basso tasso di criminalità a livello mondiale, di conseguenza gli australiani conducono uno stile di vita tranquillo e sicuro. Il paese è una destinazione generalmente sicura per turisti che vogliono vivere una piacevole esperienza per quello che riguarda la loro sicurezza personale. Comunque, come per gli altri viaggi nel proprio o in un altro paese, si dovranno sempre seguire le stesse precauzioni per quello che riguarda la sicurezza di persone e cose.

Protezione dal sole

Il sole in Australia è molto forte. Indossare sempre maglietta, cappello, occhiali da sole e crema solare con fattore di protezione (SPF) non inferiore a 30. Se si passa l’intera giornata all’aperto, riapplicare la crema solare regolarmente.  Tenersi lontani dal sole durante la parte centrale della giornata quando il sole è più forte. Bere sempre molti liquidi per evitare la disidratazione.

Incendi nel bush – incendi in generale

Gli australiani convivono con il rischio di incendi. Il periodo più pericoloso si verifica tra la fine della primavera all’estate e durante questo periodo di tempo si devono osservare alcune semplici precauzioni di sicurezza. Prima di iniziare un viaggio, informarsi dei rischi di incendi nel bush attraverso televisione, radio e giornali. Quando si pianta la propria tenda per campeggiare, optare sempre per luoghi designati a tale scopo e rispettare i segnali di attenzione che si incontrano e i divieti totali di accendere fuochi. Spegnere completamente gettandovi sopra dell’acqua un fuoco eventualmente acceso per necessità diverse.

Nuotare tra le bandierine

Le stupende spiagge dell’Australia nascondono insidiosi pericoli come forti correnti dette “rips”. Evitatele nuotando tra le bandierine rosse e gialle, che indicano la zona più sicura per fare il bagno. Bagnini in divise gialle e rosse controllano le spiagge durante i mesi più caldi da ottobre a aprile, ma alcune delle spiagge più popolari sono controllate durante tutto l’anno. Non nuotare mai da soli, di notte, sotto l'effetto di alcool o dopo un pasto. Controllare sempre la profondità dell’acqua prima di tuffarsi e non correre e gettarsi in acqua dalla spiaggia.

Squali e coccodrilli

Gli attacchi di squali in Australia sono molto rari, comunque possono essere fatali. Reti di protezione disposte lungo le coste australiane aiutano a proteggere dagli squali, ma è possibile ridurre il rischio ancor di più nuotando tra le bandierine di spiagge controllate ed evitando di nuotare all’alba o di sera. Evitare di nuotare da soli, lontano dalla riva, alla foce di un fiume o lungo pendii che conducono ad acque più profonde.

I coccodrilli vivono nei fiumi e negli estuari lungo le coste sulla parte settentrionale dell’ Australia, e spesso cambiano habitat spostandosi via mare. Quando si viaggia nei pressi di luoghi abitati da coccodrilli, rispettare i segnali sulla sicurezza e non nuotare mai in fiumi, estuari, corsi d’acqua formati da maree, piscine profonde o su rive coperte di mangrovie. Informatevi sui coccodrilli prima di campeggiare, pescare o andare in barca.

Animali velenosi – serpenti, ragni e animali marini urticanti

Gli animali marini urticanti sono presenti in acque tropicali da novembre ad aprile. Durante questo periodo potrete solo nuotare all’interno di recinzioni che proteggono da animali marini urticanti, montate sulle più popolari spiagge. Si dovrà inoltre indossare abbigliamento protettivo quando si nuota, si fanno immersioni o snorkeling lungo la parte esterna della Grande Barriera Corallina. Rispettare sempre i segnali di attenzione.

Quando si passeggia nel bush o si fanno escursioni, si possono evitare morsi di serpenti o ragni indossando calzature protettive e con un po’ di buon senso. Se si viene morsi è bene rivolgersi subito a un dottore. Le morti da morsi di serpenti sono estremamente rare e ci sono state poche morti causate da morsi di ragno da quando sono stati resi disponibili i sieri antiveleno nel 1981.

Viaggiare nelle zone remote dell’Australia

Guidare attraverso le zone più remote e selvagge dell’Australia richiede un’attenta preparazione. Prima di imbarcarsi in un viaggio in fuoristrada o nell’Outback, assicurarsi di avere un veicolo dotato di navigatore satellitare GPS e due ruote di scorta. Si avrà inoltre bisogno di mappe, scorte di cibo, acqua, carburante e di un piano di emergenza. Si ricorda di programmare la propria escursione attentamente e di informare un’altra persona dell’orario in cui si dovrebbe rientrare. Controllare le condizioni della strada prima di iniziare il viaggio, rimanere accanto al proprio veicolo in caso di guasti ed evitare di viaggiare con temperature estremamente alte. Se si guida un veicolo normale attraverso zone remote, guidare lentamente su strade non asfaltate, polverose o strette e controllare sempre le condizioni della strada prima di imboccare le strade principali. I cellulari hanno una copertura di rete limitata nelle zone remote, perciò si consiglia di verificare la copertura del segnale con il proprio operatore telefonico.

Fare escursioni o passeggiare nel bush

Quando si programma una passeggiata o una escursione nel bush, controllare la lunghezza e la difficoltà del percorso e considerare l’eventualità di ricorrere a una guida locale per escursioni lunghe o particolarmente dure. Se si fanno escursioni senza una guida, informare una persona di fiducia su dove si è diretti e su quando si pensa di tornare. Indossare calzature protettive, un cappello, crema solare e spray repellente contro gli insetti, attrezzandosi anche con abbigliamento resistente all’acqua, una mappa topografica e sufficienti scorte d’acqua. Durante l’escursione leggere le mappe e i segnali, seguire la pista, rimanere dietro le barriere di sicurezza e tenersi lontani dalle cime delle scogliere. Non dare da mangiare né giocare con gli animali, si potrebbero ricevere graffi o morsi. Programmare attentamente eventuali passeggiate in estate ed evitare sentieri difficili da affrontare quando il sole è troppo forte.

Altri itinerari suggeriti in Australia